MERAVIGLIOSA

 

Tutto ciò che esiste È per il supremo “bene”,

questo è un concetto fondamentale

che ciascuno sta apprendendo

mentre fa esperienza del “male”,

imparando a camminare

nello spazio condiviso …

dove ognuno porta avanti le “proprie” scelte,

senza alcuna costrizione,

per arricchire la bellezza del “paradiso” …

 

Ed intanto ci entusiasmiamo

di fronte a un’artistica esibizione,

nell’ascoltare musica od una canzone,

nel guardare il tramonto o l’alba

che in noi provocano un’indescrivibile emozione …

 

Siamo perciò sensibili alla bellezza

che sia di una donna o di un uomo

essa sempre ci avvince con estrema tenerezza …

 

Ammiriamo il mare,

la sua infinita vastità,

ed i fiumi che,

con le loro fragorose cascate,

inebriano la nostra sensibilità …

 

… come pure Tutto quello

che di stupendo ci circonda

e ci lega, appassionata-mente,

a questa meravigliosa realtà …

 

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

UOMINI E DONNE

 

Due Sono le opposte energie che debbono fondersi

per ricreare l’equilibrio interiore

perduto con la caduta della consapevolezza dell’amore

maschile e femminile, con la loro innata bellezza,

che s’incontrano nello stupore …

 

Qualcuno, nell’arte,

li ha pure raffigurati con una coppa (il Graal)

da riempirsi con un liquido (acqua e/o vino)

a rappresentazione, probabilmente,

d’un percorso iniziatico precluso, ovvia-mente,

all’ingenuo bambino …

 

Ma non è questa la verità

e più facilmente lo scoprirà chi, alla fine,

si stancherà di fuggire, continua-mente, dalla realtà …

 

… “La filosofia patriarcale ha trasformato la psiche femminile e le donne stesse hanno contribuito a dare un valore superiore a tutte le qualità propriamente maschili, forgiando così i destini ed il futuro delle altre donne. Oggi le donne sono chiamate a ritrovare l’identità perduta, abbandonando definitivamente la presunta debolezza in cui si sono crogiolate a lungo. In parte questo processo si è già avviato, ma non si è ancora arrivati alla reale liberalizzazione, poiché troppo spesso le donne subiscono ancora il fascino del maschile, ne seguono gli umori ed i desideri o s’identificano in esso. Ciò le porta a comportarsi da uomini, dimostrando, ancora una volta e del tutto inconsciamente, di ritenere inferiore ciò che è femminile. Anche la vera liberalizzazione sessuale della donna non è avvenuta con la necessaria consapevolezza, tanto che oggi ci troviamo di fronte ad un’esagerata esibizione del corpo femminile. Sono ancora tanti i campi in cui le donne faticano ad esprimere il proprio valore, anche se  sul piano legislativo la disparità sembrerebbe cancellata. Forse l’era dell’Acquario porterà con sé questa trasformazione e, finalmente, potremo vedere uomini e donne camminare fianco a fianco, onorando le reciproche differenze e la ricchezza che ne deriva. In quel momento, il mondo si garantirà un futuro reale di condivisione e cooperazione.“

(Fonte: Lidia Fassio, “Simbologia della Luna”. © 2013 Spazio Interiore, pag. 30)

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

RICHIAMO

 

Scusami, te lo devo dire,

TU mi fai impazzire!

 

L’amore?

No, non c’entra niente,

il mio è un richiamo ancestrale,

un istinto primordiale

che non conosce il dubbio esistenziale,

sollevato dalla mente,

riguardo al bene ed al male …

 

Ti guardo, per un solo istante,

e ti desidero, ardentemente …

 

Vengo scosso, impetuosa-mente,

dall’incontenibile passione,

mentre, contemporaneamente,

viene meno la ragione …

ed il corpo, in fibrillazione,

reclama soddisfazione …

 

Sì, Sono perfettamente cosciente

del fatto che non esisti veramente,

perciò scrivo questa semplice poesia,

attraverso cui, al di là dell’ipocrisia,

libero l’eccesso d’energia

che avresti potuto ricevere TU

se avessi scelto d’esser mia …

 

… partecipando così, attivamente, all’evoluzione,

rispondendo, semplice-mente,

ad una naturale e travolgente emozione …

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

STUPORE

 

No, non sono “io”

ma l’altro ME

quello che, probabilmente,

stai ancora cercando TE …

 

Lui è al di là

del bene e del male,

in Sé, ha qualcosa di fenomenale,

per questo la sua Vita non è mai banale

 

Egli riesce sempre,

in ogni istante,

a godere pienamente

dell’infinito presente …

 

Ciò che sente,

intensa-mente,

lo riversa continuamente,

consapevolmente,

poiché Egli È

perfettamente cosciente …

 

… d’Essere …

un’inesauribile sorgente

di quell’Amore

che ognuno ha già nel proprio cuore …

 

… sempre pronto

a ri-creare lo stupore …

 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ARRENDITI!

 

Non aver timore,

anche TU, un giorno,

troverai il Vero Amore …

 

Allora comprenderai

perché, continuamente,

scrivo di quella bellezza splendente …

 

e del conseguente stupore …

che, grazie a quel meraviglioso incontro,

inevitabilmente, sfocia nell’incanto …

 

<<Sì, ma … intanto?>>

 

Vivi la tua vita, serenamente,

senza aver paura di sbagliare,

poiché, credimi, niente …

può ostacolare l’ascesa

verso il trascendente  …

 

Tutto è esperienza

necessaria, evidentemente,

per tornare alla docile Essenza

che in noi ha impiantato la Divina Sapienza …

 

Un dono stupefacente per chi s’arrende,

incondizionatamente, all’esistenza,

sperimentando la profonda riconoscenza …

 

 

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

SILENZI

 

Naturalmente, grazie all’esperienza,

l’essere umano, pian piano,

prende di Sé coscienza …

mentre, sempre più meravigliato,

ammira la splendente bellezza dell’esistenza …

 

Entrando in rapporto diretto col proprio Dio,

egli comprende che Tutto gli parla di Lui.

 

Sorpreso da tale immenso stupore

sceglie di rimanere in silenzio,

linguaggio che gli consente di scendere in profondità,

dentro se stesso, nel proprio IO,

ove ad attenderlo, oltre la dualità,

trova un’altra realtà,

comunemente definita Amore …

 

VERITA’?

… “Tutto è linguaggio per chi sa leggere in profondità. Di Dio si parla senza proferire parole ogni qual volta si guarda la realtà con profondità, con chiarezza di sguardo, con retta presenza mentale; ovvero ogni qual volta la nostra mente è consapevole della Luce e della guida di una particolare dimensione dell’essere. Capire che Dio è soffio vitale che riempie il cosmo e che fa respirare ogni vivente, e che quindi è in ogni vivente, significa superare la dicotomia parola-silenzio per vedere la parola e il silenzio come momenti interdipendenti di un unico essere dinamico. Essendo la verità di Dio sempre al di là di ogni definizione, anche le definizioni dogmatiche stabilite dalle autorità d’ogni religione possono, anzi, devono essere sottoposte ad un processo di revisione, soprattutto laddove non appaiono più coerenti con il processo della ‘creatio continua’ e ‘revelatio continua’ che suppone un ininterrotto cammino di Dio con il mondo. Naturalmente questo vale a condizione che si ami e si voglia la verità, e non ciò che la propria tradizione ha stabilito essere la verità, a condizione di esibire un amore disinteressato per la verità nella sua purezza e non un attaccamento interessato all’istituzione cui si appartiene.” …

(Fonte: Vito Mancuso, “Dio e il suo destino”. © 2015 Garzanti, pag 420-422, stralcio)

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

MYRIAM E GESÙ

 

Il mistero  della mistica unione

tra Myriam e Gesù

chiunque lo può intuire

consultando la fonte “Q”

ma per comprenderne l’essenza

è necessario farne, personalmente, l’esperienza …

 

Poiché dopo millenni, evidentemente,

neppure la religione,

che pure ha trasmesso, inconsapevolmente,

quella meravigliosa conoscenza,

è stata in grado di svelarlo

senza correre il rischio

di veder cadere ogni sua ragione

 

<<La sua sinistra è sotto il mio capo,

e la sua destra nell’amplesso mi stringe>>

 

QUALE DONNA?

… “A quale donna ci si potrebbe rivolgere evocando queste parole così cariche di sessualità, se non alla propria sposa? Alla propria regina? Infatti la poesia è attribuita a re Salomone ed è dedicata alla sua sacra consorte. Si racconta che re Salomone e la regina di Saba (Makeda) s’unirono nel matrimonio sacro, lo Hieros-Gamos, la fusione indissolubile tra il maschile ed il femminile. Attraverso questo rito, molto antico, si schiudono i misteri dell’universo e dello stesso Dio, tornando alla forma primordiale dell’essere androgino, tema centrale dello gnosticismo e del pensiero di Platone. È evidente che la donna seduta sullo stesso trono di Gesù, in molteplici rappresentazioni artistiche, non è Maria sua madre, ma Maria Maddalena, la sua sposa.” …

(Fonte: Luigi Cagnazzo, “Jeoshoa e MyriamLe radici del cristianesimo. © 2016 G. Albatros, pag. 297)

 

<<Una duplice natura è insita nelle nostre anime,

dall’una delle quali siamo innalzati alle cose celesti,

dall’altra sospinti in giù verso gli inferi.>>

(Pico della Mirandola)

Pubblicato in Senza categoria | 4 commenti