LA MORTE

Non bisognerebbe certo temerla

basterebbe comprenderla

per amarla

 

Dopotutto essa è una liberazione

per coloro i quali hanno scelto

inconsapevolmente la tribolazione

 

Ma non abbiamo ancora capito la lezione

che da millenni c’impartisce l’evoluzione

Per questo, con ostinazione,

continuiamo imperterriti nell’illusione

di poterla sconfiggere con la ragione

 … <<Non è sufficiente che vi preoccupiate della vostra vita sulla Terra. Dovreste occuparvi ugualmente della vostra vita e del vostro benessere, quando passate alle dimensioni successive. “Qui”, più che mai, vi trovate all’interno della dimensione dell’Essere, che è la manifestazione esteriore della vostra stessa coscienza, ma in misura ancora maggiore di quando eravate sulla Terra. Il livello di COSCIENZA con cui morite, è il livello che vi porterete dietro. Se nel morire la coscienza è stata impura e centrata sull’ego, l’individuo si reincarnerà rapidamente, giacché la sensazione di disagio che troverà nell’altra dimensione sarà intollerabile. Una persona simile ritorna volentieri sulla terra in un’altra identità. A questo livello dell’esistenza le condizioni terrene sembrano preferibili a quelle del mondo astrale. Occorrono molte vite prima che l’anima si risvegli al fatto che la salvezza sarà possibile soltanto quando la mente umana s’impegnerà nel tentativo d’elevare le percezioni e la coscienza ad un livello di agio più sopportabile. Quanto più spirituale è la coscienza di una persona prima della morte, quanto più avrà esaminato in retrospettiva la propria vita, ottenendo illuminazione riguardo al controllo esercitato dall’ego sulla sua mente e sui suoi sentimenti, illuminazione riguardo ai danni che ha procurato nelle vite degli altri e l’infelicità che ha causato, tanto più grandi saranno i progressi spirituali che farà. Come sperimenta rimorso cocente, così il dolore del rimorso sradica il dominio dell’ego dalla sua mente e dal suo cuore, finché, a poco a poco, lascerà questa vita perfettamente consapevole che il SENTIERO dell’AMORE INCONDIZIONATO è l’unica via da seguire>>.

 Dal sito: www.viadicristo.co.za

 … “Voi dovrete affrontare la morte, ognuno di voi lo farà presto o tardi. Gli umani se ne preoccupano: “Mio dio cosa accadrà? Perderò l’identità?” Gli umani si preoccupano del dolore – di vivere il dolore. E la cosa più strana è che si preoccupano tantissimo delle cose che non hanno portate a termine! “Dovrei aver fatto questo e quest’altro …” Sapete, spesso arrivano sull’altro lato e dicono: “Ma non ho pulito il gabinetto e il frigorifero. Che succederà al cibo nel frigorifero?”

Beh, si imputridirà, puzzerà. Accade quando le cose muoiono …

(… io ho riso tantissimo! …)

 

Così gli umani hanno tutte queste preoccupazioni…

 Quello che l’anima invece sente

è l’evoluzione,

i cicli, l’espansione,

il fatto che è eterna

e la morte è niente,

qualcosa d’estremamente emozionante!

La morte è una strizzata d’occhio, e non altro.

In realtà la morte è la nascita e la nascita è la morte.

 

Ci sono quindi interessanti dinamiche

molto diverse tra l’anima e l’umano.

Molto differenti>>…

Estratto da: http://www.stazioneceleste.it/tobias/e2012_shoud7.htm


Pensate che la mia

sia semplice indifferenza?

È una vostra opinione!

IO ritengo che

sia più una questione

che abbia a che fare

con la coscienza

MORTE LUCIDA

… <<Migliaia di casi che ho esaminato sembrano assolutamente confermare il fenomeno della morte lucida. La sola conclusione cui posso giungere è che, al momento della morte, la coscienza abbandona il corpo.

            So che questo significa mandare a gambe all’aria la logica comune: la morte potrebbe non essere quella fine definitiva che siamo abituati a pensare. Credo che avere un’esperienza vivida e consapevole quando ci si trova in uno stato di morte clinica sia una delle prove più efficaci per suggerire un’esistenza conscia dopo la morte fisica. L’esistenza di una vita dopo la morte>>.

Fonte: “Esiste un posto bellissimo” – L’aldilà nelle testimonianze di chi lo ha visto – di Jeffrey Long con Paul Perry.© 2013 Mondadori (pag. 67) http://www.librimondadori.it/libri/esiste-un-posto-bellissimo

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

18 risposte a LA MORTE

  1. L'amico Mauro ha detto:

    … “Saluti da Casa

    Carissimi, la vibrazione che è in questa stanza mentre diciamo queste parole è la vibrazione di Casa. Quando sentite queste parole, voi anticipare quello che viene dopo e vi aspettate un miracolo. Nel momento in cui i creatori si aspettano un miracolo, essi creano un miracolo. Dovete soltanto entrarci dentro da qui in avanti. Troviamo molto interessante il fatto che iniziamo questa discussione su una nascita, perché entrambi i lati del velo ed entrambe le transizioni – nascita e morte – sono incredibilmente importanti. Sul pianeta Terra, voi temete la transizione della morte e tuttavia celebrate la transizione della nascita. Non vi è nulla di sbagliato in questo, carissimi, soltanto capite che noi siamo dall’altra parte del velo a fare esattamente il contrario. Per noi la transizione più difficile è quella della nascita, perché per un’anima significa fingere di essere separata. Ma ricordate la gioia che provate nel celebrare una nuova nascita, perché è esattamente la gioia che sperimentiamo noi quando accogliamo una nuova anima a Casa nel processo che chiamate morte. Quando ritornano a Casa da noi e li festeggiamo, affidiamo loro un incarico e li spediamo in un nuovo viaggio per raccogliere ulteriori informazioni”… Fonte:
    http://www.lightworker.it/beacons_may_12.html

  2. Pingback: LA DOLCE PRIMAVERA | La Nuova Era

  3. Pingback: ASSISTENZIALISMO | La Nuova Era

  4. L'amico mauro ha detto:

    “Il Vento della Transizione
    L’ultimo vento è il Vento della Transizione. Voi lo chiamate morte. Che cosa posso dirvi al riguardo che già non sappiate? Beh, penso di potervi raccontare parecchio. Prima di tutto, le regole: Non sapete quello che non sapete. Non sapete quando accadrà. Sapete che abbiamo bisogno di tenere qui alcuni di voi per moltissimo tempo? È perché non avete terminato ciò che avevate iniziato. Per altri di voi: abbiamo bisogno che trapassiate in anticipo, in modo da seguire il vostro piano. Abbiamo bisogno di voi in un posto nuovo del pianeta, presto, quando siete giovani. Abbiamo bisogno che la vostra conoscenza Akashica si svegli presto e continui a sviluppare quello che state sviluppando ora, perché avrete l’energia della gioventù.
    Abbiamo bisogno che abbiate una certa età così che possiate candidarvi, proprio come avevate progettato. Abbiamo bisogno che siate giovani per altri motivi che dovrebbero risultarvi evidenti, se ci pensate dal nostro punto di vista. Quindi, voi non sapete quando ve ne andrete. Gettate via la paura di questa transizione, così capirete i motivi, che sono profondi, e sono quelli che contribuiste a creare mentre eravate dal mio lato. Lo stesso processo di risveglio aiuta a decidere quando trasferirete l’energia e affronterete ancora una volta la transizione.
    Voglio parlarvi di un attributo al quale, probabilmente, non avete pensato: la Morte fa paura. Nel senso fisico, voi avete un’incredibile volontà di sopravvivere. L’ultima cosa che chiunque desideri, persino i batteri, è morire. L’istinto di sopravvivenza vi spinge a vivere e nessuno affronta semplicemente la morte senza paura. Questo rimarrà, ed è così che dovrebbe essere. Ma c’è un dono per voi da parte nostra, e non lo sapete neppure.
    Al momento della transizione, quando il vostro cuore si ferma ed esalate l’ultimo respiro, noi siamo lì. Anche tutti gli angeli provenienti dal Grande Sole Centrale ci sono ed accendono una luce che vi mette in pace. È una pace talmente grande che la paura non può esistere. In una frazione di secondo, sapete che è tutto OK. Potreste definirlo un anestetico spirituale, ma noi lo chiamiamo il dono del Creatore.
    Dunque, il Vento della Transizione, dal nostro punto di vista, un punto di vista quantico, è bellissimo. Rappresenta quell’istante in cui vi rendete conto di avere finito con questa vita. È solo per un secondo e poi è fatta. Poi entrate nel processo di tre giorni del ricordo di chi siete. Una parte di voi è ancora sul pianeta e una parte di voi è insieme a noi. È tutto bellissimo.
    Alcuni umani hanno vissuto un’esperienza di pre-morte e l’hanno spiegata meglio che potevano, ma tutti dicono di esserne usciti diversi. Oh, Essere Umano, loro ne hanno visto un frammento; hanno visto un frammento del creatore e, quando sono tornati, hanno esclamato “Non ci crederete! Sono morto per un attimo e ho sentito cantare e ho visto la luce”. Domandateglielo e ve lo diranno. Quindi, questo è il dono della transizione di cui non vi abbiamo mai parlato prima. La morte non punge, Essere Umano. La sola puntura è per quelli che rimangono e non sanno dove siete. Sentono che siete spariti per sempre, ma non è così. Né lo sono le anime di coloro che avete perso nel corso degli anni, cari lettori e ascoltatori. Sapevate che i genitori che forse avete perduto, saranno con voi fino all’ultimo respiro? Vi tengono la mano per tutto il tempo. È complesso, ma fa parte di un sistema bellissimo e multidimensionale di raggruppamento di anime. Alcuni di voi sanno che ho ragione, perché li hanno percepiti.
    Esseri Umani, dovete sapere che il vostro gruppo di anima può essere in parecchi posti contemporaneamente. Vi abbiamo già trasmesso queste informazioni. Le anime possono essere reincarnate da qualche altra parte, sul pianeta, come Umano corporeo, ed anche essere con voi, allo stesso tempo, come quella che voi percepite come guida. Non chiedete “come”, perché non avrebbe alcun senso nella vostra realtà. È un sistema bellissimo. La morte non ha il pungiglione!
    Se perdete qualcuno che amate, voglio che vi ricordiate questo: Possono sembrare inerti, freddi e scomparsi per sempre, ma è così solo nella 3D e non è la verità. Sono vivi e stanno bene e vi guardano, implorando con voi di vedere l’energia d’amore che essi rappresentano. Non sono scomparsi.
    Questi sono i Tre Venti, per oggi. Amo parlare di queste cose, perché esse sono vicino a me per tutto il tempo. Io lavoro con tutte e tre e sto lavorando con esse proprio ora. L’energia che è Kryon è un gruppo. È proprio come tutti voi, dato che anche voi avete queste caratteristiche. Proprio ora, faccio parte di un gruppo che sta lavorando con quelli che si trovano al Vento della Nascita. Sto anche accogliendo quelli che affrontano la transizione – proprio adesso. Questo è il ruolo dello Spirito attraverso il Sé Superiore che è vostro. Scoprite il Dio interiore. Quando lo farete, vedrete anche che il piano è bellissimo, cari”.

    Estratto da:
    http://www.stazioneceleste.it/kryon/118K_2013.htm

  5. L'amico mauro ha detto:

    … “Una certa cosa ti preoccupa… come mai? Non la riesci ad accettare, per questo ti preoccupa. Vorresti che, in un modo o nell’altro, fosse diversa da com’è. (…) Puoi essere infelice e morire. In questo caso manchi l’intera esperienza, ti sfugge la bellezza che la morte può darti, la grazia che si sprigiona nell’ultimo istante, l’illuminazione che accade allorché il corpo e l’anima si dividono. Tutto questo ti sfuggirà perché sei troppo preoccupato, e ti aggrappi troppo al passato e al corpo, per cui i tuoi occhi son chiusi. Non riesci a vedere ciò che accade, poiché non puoi accettarlo; pertanto chiudi gli occhi, chiudi tutto il tuo essere. Muori, morirai molte volte, e continuerai sempre a mancare il senso di quell’esperienza.
    Se riesci ad accettarla, la morte è meravigliosa; ma solo se riesci ad aprirle la porta con un cuore pronto ad accoglierla, se la ricevi con calore: “Certo, poiché sono nato devo morire. Dunque, il giorno è giunto, il cerchio è completo”. Ricevi la morte come un invitato, un ospite ben accetto, e la qualità di quel fenomeno cambia immediatamente. All’ improvviso sei immortale: il corpo muore, ma tu non muori. Ora puoi vedere che solo gli abiti vengono dimessi, non tu; solo l’involucro, il contenitore, non il contenuto. La consapevolezza resta nella propria illuminazione; e ora lo è ancora di più, perché nella vita esistevano molte cose che la celavano, nella morte è nuda. E quando la consapevolezza esiste nella sua più completa nudità, ha un proprio splendore: è la cosa più bella che esista al mondo. Ma perché sia così, ci si deve impregnare dell’attitudine ad accettare la natura delle cose”…

    Estratto da:
    http://www.renudo.it/osho-lessenza/

  6. Pingback: IN PARADISO | La Nuova Era

  7. L'amico mauro ha detto:

    … “Osserviamo quanta attenzione stiate ponendo nelle scelte operate ogni giorno. Questo è l’atteggiamento utile per lasciare andare i condizionamenti di cui è intrisa la mente inferiore. Siate coraggiose, siate inamovibili. Non lasciatevi fuorviare dagli input esterni. Continuate a mantenervi sulla frequenza dell’Amore. Ogni decisione sia basata su questo. E’ solo l’Amore che conta. Solo questo! Quando Tu passerai dall’altra parte del velo avranno un peso rilevante le scelte che hai compiuto in vita. Non ci saranno alibi o scuse. No! Saranno valutate la quantità e qualità di Amore che hai espresso nella vita. E attraverso questo bilancio verranno poste le basi per la prossima incarnazione. Dunque comprendi quanto sia importante interiorizzare questo concetto?”…

    Estratto da:
    http://www.stazioneceleste.it/Talia/talia11.htm

  8. Pingback: HO COMPRESO | La Nuova Era

  9. L'amico Mauro ha detto:

    … “L’amore dominava la vita dopo la morte al punto tale che la presenza complessiva del male era infinitamente piccola”…
    http://attraversololtre.blogspot.it/2013/06/la-vita-dopo-la-morte-provata-da-un.html

  10. L'amico Mauro ha detto:

    Qualcuno, dopo aver immaginato cosa potrebbe accadere dopo il trapasso …
    ne ha addirittura fatto un film che IO ho guardato con emozione …

    Costui/loro nasconde/ono forse l’intento di portarci con il pensiero in quella direzione?

  11. Pingback: APOSTASIA | Emozioni, l'espressione fisica dell'amore

Rispondi a L'amico mauro Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...