“…”

TRE PUNTI

…  di sospensione …

sono quelli che uso spesso in ogni mia composizione 

per esortare il lettore

a concedersi una breve pausa di riflessione …

Ma sono anche le parole con cui termina il racconto

d’una bellissima storia d’amore …

… ambientata nella Parigi degli anni 50 del secolo scorso,

tra uno squattrinato, ingegnoso, aviatore

ed una ragazza della ricca borghesia francese che,

dopo varie dolorose vicissitudini,

è stata costretta, dal suo nobile tutore,

ad uscire dalla solitudine nella quale s’era rifugiata

per provare a sfuggire ad un avverso destino … 

che la perseguitava incessantemente 

e che, pensava, aveva in serbo, sicuramente,

qualche altra sorpresa …

 —

La cosa curiosa è che proprio la sofferenza,

che ancora, inevitabilmente, l’attendeva,

 avrebbe interrotto, incredibilmente,

la noiosa, abitudinaria, esistenza …

aiutando lei ed il suo spasimante,

ad elevare, oltre l’orgoglio, l’inconsapevole coscienza,

fino a quella meravigliosa altezza

da dove tutto viene osservato con rinnovata gaiezza …

e da dove sarebbe più semplice lasciarsi andare

a gesti d’inconsueta tenerezza …

 —

 

P.S.

Il titolo del libro è “La moglie ricca”,

l’autrice “Alphonsine”, con lo pseudonimo di “Du Veuzit,

l’editore “Salani”, l’anno MCMLX …

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a “…”

    • emozionilibere ha detto:

      ENERGIE D’AMORE
      Quando le persone sono innamorate emettono una potente e radiante energia, ed una irresistibile forza d’attrazione, capace d’irradiare coloro che incontrano sul loro cammino.
      Viceversa, quando si chiudono in sé stesse procedono a tentoni nell’oscurità e si lasciano ingannare con più facilità, deviando, inconsapevolmente, dalla via che conduce verso il lucente destino.

      “Quando le persone sono represse rispetto all’amore, cominciano a desiderare fortemente un’altra vita e cominciano a pensare al cielo, al paradiso … Quando sei innamorato, il paradiso è «qui e ora». In questo caso perché preoccuparsi, perché cercarlo? Chi si cura dell’esistenza di un paradiso vivendoci già? Non è importante, non te ne preoccupi più. Ma quando la tua “energia d’amore” è repressa, cominci a pensare: «Qui non c’è niente. L’adesso è vuoto. Dunque ci dev’essere da qualche altra parte uno scopo…». E quando le persone sono interessate all’altra vita naturalmente non sono più interessate a questa ma questa vita è la sola che esista, l’altra è nascosta in questa! Non è contro di essa, non ne è separata: è in essa. Entraci. È qui! Entra in questa vita e troverai anche l’altra.”
      – Osho –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...