VENTO

Giunto quel magico momento

in cui accade l’incredibile, indescrivibile, cambiamento,

che all’essere umano porta giovamento,

sorge, subito dopo, il dubbio …

su cosa sia più opportuno fare:

tacere, in assenza delle giuste parole;

oppure testimoniare quella meravigliosa,

strepitosa, esperienza …

che in un istante rallegra l’esistenza,

resettando, risvegliandola totalmente,

l’assopita coscienza …

Certo, potrebbe non essere facile

vincere l’estenuante resistenza

della mente arroccatasi sulla vetta della conoscenza …

ma per facilitare l’altrui comprensione,

corre in nostro aiuto l’emozione,

la quale, in equilibrio con la ragione,

trova la condizione ideale

per esprimere qualcosa di così personale …

Questo fa la bellezza della sincronicità:

un soffio di vento, cara Anima, viene da TE

e dei semi di consapevolezza porta via con Sé …

non sai dove cadranno

ma Sei assolutamente sicura

che da quei semi sbocceranno i fiori, stupendi,

dell’immortalità e dell’avventura

che, piano piano,

raggiungeranno l’umanità, recatasi oltre la paura … 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a VENTO

  1. cometeduale ha detto:

    Quel vento è giunto fino a ME …
    che, come TE, Sono appassionato alla spiritualità …
    https://www.meditare.net/wp/religioni/differenze-tra-spiritualita-e-religione-mere-aurobindo/

    … ed alle Sue, due, verità …
    “Le verità dell’esistenza universale sono di due specie: le verità dello Spirito — come Lui eterne e immutabili (ma sono proprio queste verità a slanciarsi nel divenire, a realizzare incessantemente quaggiú i loro poteri e significati) — e le verità della coscienza che con loro gioca: dissonanze, variazioni musicali, esplorazioni d’ogni possibile, annotazioni progressive, inversioni, perversioni, conversioni ascendenti in forme di crescente armonia. Di tutte queste cose lo Spirito ha modellato, e rimodella di continuo, il proprio universo. Ma Egli rimodella se stesso, se stesso creatore e energia creatrice, causa, metodo e risultato dell’azione, meccanico e meccanismo, musica e musicista, poeta e poema, sopramentale, mente, vita e materia, Anima e Natura.”
    (Fonte: https://www.arianuova.org/it/biografia-di-sri-aurobindo)

  2. emozionilibere ha detto:

    Anche lui ha parlato d’immortalità:

    “Il non conoscere te stesso, è la fonte di tutto il tuo dolore e la causa di ogni difficoltà. Ciò che devi trascendere è il tuo sé apparente, l’uomo per come lo conosci, il Purusha apparente.

    E che cos’è quest’uomo? E’ un essere mentale, schiavo della vita e della materia, e quand’anche non è schiavo della vita e della materia lo è della propria mente. Schiavitù, quest’ultima, grave e pesante perché essere schiavi della mente significa esserlo di ciò che è falso, limitato ed illusorio. Il sé che devi diventare è ciò che già interiormente sei, dietro al velo della mente, della vita e della materia. E’ l’essere spirituale, il divino, il superuomo, il vero Purusha. Proprio ciò che oltrepassa l’essere mentale è il superuomo.

    Essere il superuomo significa divenire il maestro della tua mente, della tua vita e del tuo corpo; regnare sulla Natura della quale ora sei lo strumento; innalzarti al disopra di Lei che ora ti schiaccia sotto i suoi piedi. Significa essere libero e non schiavo, essere uno e non diviso, immortale e non limitato dalla morte, splendente di luce e non immerso nell’oscurità, colmo di gioia e non soggetto ad angoscia e sofferenza; significa essere innalzato al potere e non abbattuto nella debolezza. Significa vivere nell’Infinito e possedere il finito, vivere in Dio ed essere uno con Lui. Diventare te stesso significa tutto questo e ciò che ne deriva.

    Sii libero in te stesso e perciò libero nella mente, nella vita e nel corpo. Perché lo Spirito è libertà.
    Sii uno con Dio e con tutti gli esseri; vivi nel tuo sé e non nel tuo piccolo ego. Perché lo Spirito è unità. Sii te stesso, immortale, e non credere nella morte, perché la morte non riguarda te ma il tuo corpo. Perché lo Spirito è immortalità.”

    (Fonte: https://www.sriaurobindoyoga.it/ora_di_dio.htm)

  3. Pingback: PURUSHA | Ricercatore del Vero

  4. orchideagialla ha detto:

    Hai parlato di fiori, e d’un bel viaggio,
    ad essi, tra l’altro è dedicata la luna di maggio …
    “o Luna della Coppia, Luna bivalente, Luna dei Fiori, Luna del Latte.”
    https://www.ilcerchiodellaluna.it/central_Luna_Mag.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...