INDIVISIBILITÀ

 

Infinite …

sono le strade

che conducono alla verità

e tutti i sentieri di ricerca

rappresentano le indicazioni

lasciate da coloro i quali

hanno trovato l’UNO

nella molteplicità

 

1 – 3 – 5 …

sono numeri stupendi

accumunati dall’indivisibilità …

 

FINE DEL VIAGGIO

… <<Gli hindu sostengono che l’UNO sia stato diviso in DUE: Materia e Spirito; afferrando anche solo una scintilla dell’uno all’interno di questi due elementi, il tuo viaggio sarà completato. Un’altra teoria vuole l’uno diviso in TRE: verità, bontà e bellezza. Se riesci a vedere la verità nella bellezza o viceversa; oppure se vedi la bontà nella verità o nella bellezza; se riesci a cogliere una scintilla dell’uno nel tre, in modo tale che esse si perdano nell’uno allora il viaggio è concluso. Nanak dice che l’uno è diviso in CINQUE, i cinque elementi costitutivi della realtà, e cinque sono i sensi che ad essi corrispondono. Se trovi l’uno nei cinque sensi ti realizzi, diventi un “siddha”, colui che si è emancipato (un risvegliato n.d.r.). Non importa in quante parti dividi l’uno, perché è già scisso in infinite parti. L’importante consiste nello scoprire l’indivisibile, il Tutto perfetto all’interno dei frammenti.>> …

 (Fonte: OSHO, “Al di là della paura, oltre il rancore”. © 2012 De Agostini, pag. 228)

QUELLO STATO

Oltre l’orgoglio e l’illusione, al di là dei desideri e della dualità

rappresentata dal piacere e dal dolore che ancora imprigionano l’umanità,

dopo la conquista della liberazione da ogni attaccamento,

costantemente assorbiti nel Sé originario,

loro, in un sol momento,

raggiungono quello stato d’immenso stupore

che non avrà mai fine … poiché rivelatore del Vero Amore …